Acquisto solidale Parmigiano


Il Cral del Comune di Venezia raccoglie l’appello lanciato da un’azienda che produce parmigiano colpita dal sisma del 20 maggio scorso. Il caseificio sociale La Cappelletta sta vendendo il parmigiano caduto a causa del terremoto, il formaggio è di diverse stagionature e l’iniziativa è stata riconosciuta dal Consorzio Parmigiano Reggiano.
“Qui siamo vivi e vogliamo andare avanti… chiediamo a tutti non una mano, ma l’opportunità di rialzarci con il nostro lavoro… la mia stalla, come altre venti, porta il latte alla COOPERATIVA SOCIALE LA CAPPELLETTA, grazie alla quale produciamo centinaia di forme al giorno di PARMIGIANO REGGIANO: che è simbolo della nostra tradizione e con grande sforzo anche oggi vorremmo continuare a farlo. A causa del sisma,il magazzino di stagionatura ha subito gravi danni come potete vedere dalla foto che vi allego. Per poter ripristinare il magazzino è necessario vendere il parmigiano. Con questa e-mail chiediamo la vostra comprensione, solidarietà ma soprattutto un aiuto”.
(Caseificio sociale La Cappelletta)

 
I dipendenti, i  pensionati e gli aggregati  che non hanno possibilità di accedere ad Altana possono effettuare l’ordine di parmigiano: 12/15 mesi di stagionatura, € 12 al kg in pezzi da 1 kg sottovuoto. Entro venerdì  6 luglio 2012 inviando all’indirizzo cral@comune.venezia.it con oggetto “solidarietà parmigiano” una mail con i seguenti dati:
 

Indica per favore un contatto telefonico.
Stagionato 12/15 mesi(€12/kg)

1 kg2 kg3 kg4 kg5 kgAltra quantità (specifica in Note)


Le consegne avverranno solo presso la Segreteria del Cral di Mestre: via Hermada 6.

Si prega la massima serietà nell’indicare la propria volontà di acquisto: a prenotazione eseguita non sarà più possibile annullare l’ordine.

Si ricorda inoltre che il pagamento dovrà avvenire in contanti, da consegnare al Cral, al momento dell’arrivo della merce.

Acquisto solidale di Parmigiano

Come CRAL abbiamo deciso di farci promotori e quindi referenti e tramite per l’acquisto di parmigiano dalle aziende Emiliane colpite dal terremoto. Stiamo contattando le aziende per definire tutte le modalità compreso il trasporto. Sarà predisposto un modello on-line pubblicato su Altana con cui tutti i dipendenti (non solo gli iscritti) potranno aderire all’iniziativa indicando i dettagli necessari per l’ordine.